AGENZIA STAMPA MH
 

 

 

 

 

 


Forlì Basket

 

 

 

UNIEURO_FERRARA (1).jpgUNIEURO_FERRARA (2).jpgUNIEURO_FERRARA (3).jpgUNIEURO_FERRARA (4).jpg

SUPERCOPPA: FORLÌ VS FERRARA

L'Unieuro conferma il periodo di crisi perdendo anche la terza e ultima partita di Supercoppa al PalaGalassi contro Ferrara per 101 a 103, dopo un tempo supplementare. La formazione biancorossa guidata da Sandro Dell'Agnello ha inseguito i ferraresi durante tutto l'incontro, che ha confermato quanto già da noi scritto sulla politica sbagliata della società nell'acquisto e vendita dei giocatori. E qui il general manager della Pallacanestro 2015 dovrebbe farsi un esame di coscienza, pentendosi delle opportunità avute e non sfruttate. L'anno scorso la società forlivese ha venduto due giocatori come Marini e Petrovic; questo anno si è liberata di Rodriguez. Due giocatori, Marini e Rodriguez, dei quali abbiamo già ampiamente detto, di Marini si conosce la virtù nel tiro, mentre Rodriguez sta dimostrando nella sua nuova squadra di Treviglio che la retina la fora facilmente. Per quanto riguarda Petrovic, ha dimostrato proprio ieri sera a Forlì di che pasta è fatto segnando 26 punti e risultando il miglior realizzatore di Ferrara e secondo solo di un punto ai canestri fatti da Carroll. Il signor Pasquali ha lasciato andare questi giocatori per mantenere d'altra parte uomini come Natali, al quale ha addirittura fatto un contratto biennale, magari pagandolo anche di più di un Petrovic o di un Rodriguez. Dell'Agnello sostiene che Natali è molto utile alla squadra anche se non segna un punto (come ieri sera), perché basta una sua parola, un suo incoraggiamento per risollevare i compagni, suggeriamo al coach di utilizzarlo come mascotte. L'allenatore dell'Unieuro continua a dar la colpa alla difesa che non funziona come dovrebbe, ma nella società romagnola dovrebbero comprendere che nella pallacanestro prevale chi fa più canestri e invece la formazione forlivese pecca di troppi giocatori già stanchi a inizio campionato, perché oramai a fine carriera, trattenuti a Forlì al posto di giovani come Petrovic e Rodriguez, a causa di una campagna acquisti evidentemente non appropriata. La cronaca della partita. Dell’Agnello parte con Palumbo, Bolpin, Carroll JR, Pullazi e Benvenuti. L’Unieuro comincia forte, con la tripla di Carroll, il 2+1 di Benvenuti ed il canestro di Bolpin (8-2): la reazione ospite è però immediata e Ferrara si costruisce un margine di vantaggio che i biancorossi accorciano sul finale di quarto con i punti di Carroll JR (12 in 8’). Il primo periodo si chiude sul 22-29, con la tripla allo scadere di Palumbo. Dopo i liberi di Hayes e Bolpin, la tripla di Pullazi vale il -5 biancorosso (30-35), prima di un nuovo allungo ospite. La reazione biancorossa è guidata ancora Hayes e Pullazi, protagonisti offensivamente per l’Unieuro: il primo tempo si chiude sul 37-46. L’Unieuro che rientra in campo ha la faccia giusta e, con i canestri di Pullazi, Palumbo e la tripla di Carroll Jr trova prima il -3, poi il -2 con il “canestro e fallo” di Benvenuti (48-50). Sono ancora però gli ospiti ad avere una seconda parte di quarto più continua ed il periodo si chiude con la tripla di Bolpin, 57-67. Come nel terzo periodo, i biancorossi approcciano bene i primi minuti del quarto: è con i canestri di Giachetti e Pullazi che si arriva al -1 (71-72) e la partita diventa tirata in ogni suo istante. Carroll JR segna la bomba del 79 pari e, a 30’’ dalla fine, Bolpin dà il vantaggio ai biancorossi (82-81). Dopo l’errore di Pacher, il 2/2 di Bolpin vale l’84-81, ma Petrovic pareggia i conti a 6’’ dalla fine dopo un tiro libero sbagliato volontariamente: 84-84, si va all’overtime. L’Unieuro deve fare a meno di Hayes tenuto a riposo precauzionale e di Bruttini, Benvenuti e Palumbo usciti per 5 falli. La tripla di Pullazi vale il -1 (93-96) dopo i punti di Mayfield e, quando Ferrara prova ad allungare definitivamente, l’Unieuro torna sotto con i liberi di Giachetti e Carroll JR (100-101). I liberi decisivi sono di Mayfield, finisce 101-103. I tabellini delle due squadre. Unieuro Forlì: Carroll JR 27 punti, Pullazi 24, Bolpin 19, Palumbo 9, Hayes 7, Giachetti 7, Benvenuti 6, Natali 2, Flan 0, Bruttini 0. Top Secret Ferrara: Petrovic 26 punti, Pacher 24, Mayfield 21, Vildera 17, Filoni 6, Fantoni 4, Panni 3, Pianegonda 2.

 

UNIEURO_CENTO (1).jpgUNIEURO_CENTO (2).jpgUNIEURO_CENTO (3).jpgUNIEURO_CENTO (4).jpgUNIEURO_CENTO (5).jpg

SUPERCOPPA: UNIEURO VS CENTO

L'Unieuro Forlì esce anticipatamente dalla Supercoppa perdendo al PalaGalassi l'incontro contro la Tramec Cento con il punteggio finale di 87 a 88. Un solo punto divide le due formazioni, ma in effetti la differenza sul parquet si è vista chiaramente con la squadra forlivese spesso in difficoltà, che non ha meritato la vittoria sfuggita per l'ultimo tiro sbagliato da  Hayes. Considerando le due prime partite, che hanno aperto la stagione agonistica 2021/2022, viene spontaneo fare una riflessione e porsi alcune domande. A Ravenna i biancorossi forlivesi hanno terminato segnando appena 61 punti, con migliori realizzatori due pivot, Pullazi e Bruttini, senza dubbio un'anomalia, quando nel basket i migliori punteggi sono di solito da parte di guardie e ali. In quella partita Hayes non era stato utilizzato e Carroll era incappato in un debutto e in una giornata infelice. Al PalaGalassi, ieri sera, l'Unieuro ha segnato 87 punti, ma se guardiamo i tabellini, la metà di questi sono dei due americani e se poi aggiungiamo i 15 punti realizzati da un ottimo Benvenuti, scopriamo che per i restanti sei giocatori, che si sono alternati sul parquet, rimangono solo 29 punti. Allora, spontanea sorge una domanda, analizzando il comparto italiano su cui è stata formata la squadra odierna. Abbiamo tre atleti oramai a fine carriera, Giachetti, Bruttini e Natali; un giovane, forse promettente, Mattia Palumbo, che però per il momento non è un potenziale grande realizzatore e che probabilmente, essendo in prestito dalla Fortitudo, il prossimo anno tornerà nelle file della squadra bolognese. Poi, tolto il già citato Benvenuti, il quale negli ultimi anni ha dimostrato di poter essere di buon apporto nell'incremento del punteggio, rimangono Bolpin e Pullazi. Quest'ultimo non può certo essere considerato giocatore dai molti canestri, mentre Bolpin può realizzare canestri dalla grande distanza ma non è certo un top scorer. Per capirci, sembra che manchi un Marini di due anni fa o un Rodriguez dello scorso campionato. Ciò che non si comprende è perché la Società forlivese si sia fatta scappare un "italiano" come Yancarlos Rodriguez, e non abbia fatto di tutto per trattenerlo nelle file biancorosse. Rodriguez già l'anno scorso aveva dimostrato come fosse uomo da grandi numeri nel forare la retina, ricordiamo i 35 punti realizzati durante la partita della fase finale contro l'Eurobasket. Ieri, Rodriguez  nella sua nuova squadra di Treviglio ha segnato 18 punti battendo Piacenza e dopo che la sua squadra aveva vinto a sorpresa anche il primo incontro in casa della favorita Cantù (Rodriguez 10 punti). E ricordiamo anche l'ex Petrovic che a Ferrara ha iniziato giocando le prime due partite con percentuali del 50% sia nel tiro da due che in quello da tre (ieri 15 punti). Questa formazione, nel reparto italiano, per il momento, non può garantire quel numero di canestri, specialmente dalla lunga distanza, che nel basket moderno sono fondamentali per poter vincere le partite e poter stare nell'alta classifica. La cronaca della partita. Dell’Agnello parte con Palumbo, Bolpin, Carroll JR, Pullazi e Benvenuti, ma recupera Hayes che sarà della partita. Si segna tanto nei primi minuti del primo quarto, e l’Unieuro lo fa cominciando con i canestri di Carroll che approccia la gara in maniera determinata e concreta (9 nel quarto). L’Unieuro trova anche il +7 (20-13), ma Cento accorcia, prima del libero di Bolpin che chiude il primo quarto sul 23-20. Natali e Benvenuti danno margine ai biancorossi all’inizio del quarto (29-24) ma, come successo nei primi 10 minuti, Cento rientra e sorpassa, prima dei liberi di Pullazi e Hayes con i quali l’Unieuro torna avanti (33-32). Il finale di quarto è a favore degli ospiti ed il primo tempo si chiude sul 41-45. Benvenuti sfrutta gli assist di Palumbo e Hayes per segnare quattro punti di fila che valgono il pareggio nel primo minuto di secondo tempo. Gli ospiti trovano il canestro con Zilli e James, ma Hayes e Carroll Jr, con tre triple consecutive, ridanno il vantaggio all’Unieuro a metà del quarto (58-56). Nel finale di periodo viene fuori l’esperienza di Giachetti e Bruttini: sono loro a segnare negli ultimi minuti, e al 30′ l’Unieuro è in vantaggio 66-64. Carroll e Bolpin rispondono all’avvio favorevole agli ospiti per il 71-72. Due canestri consecutivi allo scadere di Tomassini danno nuovo margine a Cento che prova ad allungare, ma l’Unieuro rientra con i canestri di Hayes. Nel finale succede di tutto: sull'82-88, Hayes segna cinque punti di fila, la Tramec sbaglia 4 liberi consecutivi, ma l’ultimo tiro del numero 19 biancorosso arriva a tempo scaduto e finisce 87-88. Alla fine Sandro Dell’Agnello commenta brevemente: “Bene lo spirito che abbiamo avuto ed il fatto che in attacco siamo andati discretamente muovendo bene la palla. L’altra faccia della medaglia è che il campo ha detto che siamo in ritardo dal punto di vista difensivo, ma penso che sia un aspetto assolutamente rimediabile con il lavoro in palestra giorno dopo giorno”. I Tabellini delle due squadre. Unieuro Forlì: Hayes 24 punti, Carroll JR 19, Benvenuti 15,  Natali 6, Palumbo 6, Bolpin 6, Pullazi 5, Bruttini 4, Giachetti 2. Tramec Cento: James 22 punti, Tomassini 16, Zilli 15, Dellosto 8, Barnes 7, Gasparin 7, Ranuzzi 5, Berti 5, Guastamacchia 3.

 

RAVENNA_UNIEURO (1).jpgRAVENNA_UNIEURO (2).jpgRAVENNA_UNIEURO (3).jpgRAVENNA_UNIEURO (4).jpgRAVENNA_UNIEURO (5).jpg

SUPERCOPPA: RAVENNA VS FORLÌ

Inizia male la SuperCoppa per l'Unieuro Forlì che a Ravenna perde la prima partita contro l'OraSI. Una brutta prestazione della formazione forlivese, che riesce a segnare solo 61 punti totali, incappando in una giornata totalmente negativa nel tiro. Sandro dell'Agnello alla fine lamenta un approccio iniziale sbagliato da parte dei suoi giocatori che non sono poi riusciti a concludere positivamente l'incontro pur mostrandosi agguerriti in difesa. Dell’Agnello deve fare a meno di Hayes che non sarà della partita e parte con Palumbo, Bolpin, Carroll JR, Pullazi e Benvenuti. L’Unieuro comincia bene (5-8), prima del rientro dei padroni di casa che chiudono il primo periodo in vantaggio 22-15. Il fattore determinante è la difesa, con i biancorossi che concedono solo 7 punti nel quarto e non fanno segnare Ravenna per oltre 7 minuti. In attacco, è Davide Bruttini a caricarsi la squadra sulle spalle, segnando 9 punti nel periodo fino al 29-32 dell’intervallo. La palla non entra praticamente mai, e Ravenna torna avanti. Sono Bolpin e Pullazi i fari offensivi dell’Unieuro, ed è proprio il numero 13 a segnare gli ultimi tre punti del quarto, fino al 44-41 al 30’. Con il passare dei minuti, l’Unieuro accorcia fino al -2, prima di un nuovo allungo dei padroni di casa (60-52). Si va verso il finale di partita, con i biancorossi che non mollano e rientrano con un parziale di 9-2 fino al 62-61. Negli ultimi secondi di gara, con palla in mano a Giachetti, l’episodio dubbio che decide la gara: il capitano attacca e segna, ma l’interpretazione degli arbitri è un fallo in attacco, con conseguente canestro annullato. Il finale è poi 66-61. Il commento di coach Dell’Agnello: “Abbiamo sbagliato l’approccio alla partita e nel primo quarto abbiamo permesso a Ravenna di trovare quella fiducia che poi si è portata dietro per tutta la gara. Siamo poi stati consistenti nei restanti 3 quarti dal punto di vista difensivo subendo solo 44 punti, però in attacco abbiamo avuto una giornata pessima al tiro e abbiamo fatto solo 61 punti totali che sono oggettivamente pochi”. I tabellini della partita: Unieuro Forlì: Pullazi 14 punti, Bruttini 13, Bolpin 8, Carroll JR 7, Giachetti 6, Natali 5, Palumbo 4, Benvenuti 4, Hayes NE, Bandini NE, Ndour NE. Allenatore: Dell’Agnello. OraSì Basket Ravenna: Cinciarini 20 punti, Tilghman 13, Denegri 8,Berdini 7, Simioni 5, Gazzotti 5, Oxilia 5, Giovannelli 3, Giadini, Arnaldo NE, Galletti NE, Laghi NE. Allenatore: Lotesoriere. L'Unieuro dovrà ora sostenere entrambe le altre due partite del girone eliminatorio nel casalingo PalaGalassi, mercoledì alle 20,30 contro Cento e domenica alle 18,30 contro la temibile formazione di Ferrara.

 

Unieuro_verona (1) (2).jpgUnieuro_verona (3) (2).jpge.jpg

PRONTI AL VIA

L'Unieuro Forlì è pronta alla partenza del campionato agonistico 2021/2022, che inizia domenica prossima con la prima delle tre partite eliminatorie della Super Coppa. Dopo aver vinto tutti tre gli incontri amichevoli, in programma nel precampionato, contro le formazioni di Mantova, Pistoia e Verona, la compagine diretta da Sandro Dell'Agnello incontrerà domenica alle ore 18,30 al PalaCosta di Ravenna l'Ora Si, per poi ospitare al PalaGalassi i quintetti di Benedetto XIV Cento e di Kleb Basket Ferrara. Per questi ultimi due incontri, in programma rispettivamente mercoledì 15 settembre alle ore 20,30 e domenica 19 settembre alle 18,30, la società forlivese ha già messo in vendita i biglietti in alcuni punti vendita Vivaticket di Forlì e Forlimpopoli (Edicola Bartolucci in via Seganti 3/a e La Caffetteria in via Ravegnana 146/a a Forlì; Tabaccheria Casadei in via Saffi 56 e Ticketando in via Italo Calvino 77 a Forlimpopoli). Esiste anche la possibilità di acquistare i biglietti online collegandosi al seguente link e selezionando la partita desiderata: https://pallacanestroforli.vivaticket.it/. Pallacanestro 2015 ha inoltre iniziato la campagna abbonamenti per il prossimo campionato di Serie A2, Girone Rosso. Terminata mercoledì la prima fase, dedicata ai #BestFanEver che hanno potuto “scegliere il posto” (in tre giorni a loro dedicati, l’85% degli aventi diritto ha sottoscritto l’abbonamento per la stagione); il giorno successivo è iniziata la seconda fase dedicata ai vecchi abbonati Parterre della stagione 2019/2020, che possono scegliere il posto sottoscrivendo la tessera stagionale. Questa fase andrà avanti fino a mercoledì 15 settembre compreso. Gli abbonamenti si possono sottoscrivere esclusivamente nell'ufficio della sede (viale Corridoni, 10, Forlì), che sarà aperto dalle ore 9.00 alle 15.00 e dalle 18.00 alle 20.00 dal lunedì al venerdì, e dalle 9.00 alle 13.00 il sabato. Al termine del periodo stabilito per la sottoscrizione degli abbonamenti (fissato per il 01/10/2021), sarà possibile acquistare i titoli di ingresso solamente tramite biglietteria e non sarà possibile acquistare biglietti in posti adiacenti. Sabato 11 settembre, alle ore 18,15, l'intera squadra dell'Unieuro incontra i tifosi in occasione della “Forlì Fitness & Fun 2021”, l’evento che si terrà al “Parco Urbano Franco Agosto” nel weekend, organizzato dalla Ascd Sport e Benessere che unisce Aics, Csi, Endas, Libertas e Uisp in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Forlì. La formazione biancorossa sarà presentata sul palco allestito all'interno del parco, ingresso consigliato da via Fiume Montone. Infine, la Pallacanestro 2015 regala un ingresso al PalaGalassi, durante una partita casalinga di campionato, a tutti coloro che sottoscriveranno l'abbonamento a LNP Pass tramite la stessa società. Per garantirsi l'omaggio, il tifoso richiedente dovrà recarsi presso la sede in via Corridoni 10, negli orari di apertura, dove sottoscrivere l'abbonamento al costo di euro 39,90 (il pagamento dovrà essere fatto in contanti). I sottoscrittori verranno inseriti in una lista e nel giro di pochi giorni riceveranno via mail codice e istruzioni per attivare l'abbonamento online. Con l’abbonamento LNP Pass si può avere accesso a tutta la stagione regolare di Serie A2 “Live” e “On Demand”, a tutti i PlayOff, Playout ed eventi LNP. Sono escluse dalla diretta le gare del girone di “Supercoppa 2021”, mentre saranno disponibili le “Final Eight”in programma dal 24 al 26 settembre. Oltre ai servizi della stagione 2021/2022, è disponibile l’archivio integrale delle gare dei campionati passati.

 

 

u.jpgn.jpgi.jpg

LA NUOVA UNIEURO

La Pallacanestro 2015 ha presentato alla stampa la nuova formazione che disputerà il Girone Rosso del Campionato nazionale di basket di A2 2021/2022. Con l'arrivo sabato del secondo americano Kenny Hayes, la squadra biancorossa si è presentata ai media, all'interno del Palagalassi, nella formazione completa che dalla prossima settimana inizierà la preparazione in vista delle prime amichevoli che saranno disputate a porte chiuse. Soddisfazione per la squadra che si è riuscita a creare da parte del presidente Giancarlo Nicosanti, il quale vorrebbe mettere a disposizione dei tifosi un migliaio di abbonamenti sui duemila posti al momento usufruibili. Sperando nel contempo che quel 35% di spettatori ora concesso sia presto portato almeno al 50%, anche in considerazione del fatto che per poter accedere al palazzetto forlivese bisognerà esibire il Green Pass. Cauto Sandro Dell'Agnello che, incalzato dalle domande dei giornalisti, deve comunque ammettere di avere questo anno a disposizione una formazione che può dare molte soddisfazioni e che può considerarsi una delle quattro squadre favorite del Girone Rosso insieme a Verona, Scafati e la rinforzata Ferrara. Dell'Agnello ha sottolineato come oltre alla squadra sia stato rinnovato un po' tutto lo staff tecnico, iniziando dai due nuovi vice allenatori. Ci sarà quindi da impostare un nuovo sistema complessivo, anche perché la formazione romagnola è notevolmente cambiata rispetto allo scorso campionato, rafforzandosi notevolmente sotto i tabelloni, con i tre pivot, Bruttini, Benvenuti e Pulazzi. I tifosi attendono ora le prime partite che potranno dare immediatamente una prima idea sulla portata della nuova compagine biancorossa. In serata l'Unieuro è stata presentata al pubblico dei tifosi con una festa presso il Cala FoMa di Forlì. Circa duencento i sostenitori biancorossi presenti con in testa il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini.

 

Campionato_calendario.jpg

CALENDARIO UNIEURO

La Lega Nazionale Pallacanestro ha reso noto il calendario della stagione regolare di Serie A2 Old Wild West – 2021/2022. Un campionato con 26 partite di regular season, senza più turni infrasettimanali o giornate di riposo essendo tornati i due gironi, Rosso e Verde, entrambi a 14 squadre, e che si concluderà il 10 aprile per poi aprire le porte, da regolamento, a una fase ad orologio di 4 gare che terminerà l'1 maggio. Un torneo che si interromperà due volte: per la pausa natalizia dal 20 dicembre al Primo gennaio e per le Final Eight di Coppa Italia che si disputeranno dall'11 al 13 marzo. Soprattutto sarà il campionato del ritorno del pubblico sugli spalti, anche se in misura del 35% delle capienze dei palasport e l'Unieuro è pronta a riabbracciare i propri tifosi e ad assorbirne tutto il loro calore. Come già anticipato da Lnp nella giornata di ieri, la Pallacanestro 2.015 esordirà in trasferta sul campo della Lux Chieti, poi avrà due appuntamenti consecutivi all'Unieuro Arena alla seconda e terza giornata. La prima possibilità di tornare ad applaudire i biancorossi è in calendario per domenica 10 ottobre contro la neopromossa Ristopro Fabriano. Si tratta di un ritorno di un duello sportivo molto sentito da due piazze storiche del basket italiano e che in passato ha portato la pallacanestro forlivese a scrivere pagine ancor oggi memorabili per tutti i suoi sostenitori. Le partite di cartello arriveranno ben presto: a Verona il 24 ottobre con ritorno a Forlì il 30 gennaio 2022, con Scafati e tanti “ex” da una parte e dall'altra, in casa il 14 novembre e la settimana successiva il derby emiliano-romagnolo a Ferrara, con ritorno all'Unieuro Arena il 27 febbraio 2022. La “rivincita” degli ultimi play-off con l'Eurobasket Roma, poi, è in programma in anticipo sabato 11 dicembre nella capitale, mentre a Forlì si giocherà il 27 marzo dell'anno prossimo. Gran finale del campionato con il derby con Ravenna, all'ultima giornata che si gioca per tutte in contemporanea, andata in casa giallorossa il 2 gennaio per dare il benvenuto al 2022 e ritorno al Palagalassi forlivese  il 10 aprile.